CURRICULUM VITAE IN SINTETICO:

Psicologa-Psicoterapeuta, ho conseguito la laurea (110/110 con Lode) presso la Facoltà di Psicologia dell’Università di Bologna e sono regolarmente iscritta all’Albo dell’Ordine degli Psicologi della Regione Marche, con il n° 1072.

 

AMBITO CLINICO: Specializzata in Psicoterapia Breve Strategica, sono responsabile dello studio di Pesaro, affiliato al Centro di Terapia Breve Strategica di Arezzo diretto dal Prof. Giorgio Nardone (www.centroditerapiastrategica.org), dove svolgo attività di psicoterapia, consulenza familiare, individuale e scolastica. Sono inoltre ricercatrice associata al Centro di Terapia Strategica, collaborando all’avanzamento del Modello di Psicoterapia Breve Strategica elaborato dal Prof. Giorgio Nardone, seguendo la metodologia della ricerca/intervento e del learning by doing.

 

AMBITO FORMATIVO: membro dell'Editorial Board del Brief Strategic and Systemic Therapy European Review, sono Tutor/Didatta della Scuola di specializzazione in Psicoterapia Breve Strategica, Tutor/Didatta della Scuola di Formazione Biennale in Psicoterapia Breve strategicaDidatta presso la divisione dello Strategic Therapy Center di Arezzo, che si occupa dell’applicazione del Modello di Problem Solving e di Comunicazione Strategica alle organizzazioni.

 

AMBITO AZIENDALE: grazie alla frequentazione della Scuola di specializzazione in Comunicazione, Problem Solving & Coaching Strategico, svolgo di interventi di Formazione, Consulenza e Coaching in ambito organizzativo e aziendale. Si inseriscono in questo ambito, oltre a ulteriori interventi nei contesti più variegati non altrimenti specificabili per motivi di privacy, le collaborazioni in:

-progetto di sviluppo di competenze per Dirigenti Scolastici della Provincia di Arezzo (“FOR-ME” Come Cavalcare la Propria Tigre: Tecniche evolute di Comunicazione e Problem solving), realizzato dal Centro di Terapia Strategica – divisione di comunicazione e problem solving strategico -, con il Patrocinio del Ministero della Pubblica Istruzione – Ufficio Scolastico Provinciale di Arezzo.

-SELF –MANAGEMENT PROGRAMME: Attività di Coaching individuale in ambito di Fondirigenti Avviso 1/2013 – Area 3 – Piano Formativo Territoriale –Confindustria Marche –novembre, dicembre 2013.

-piano formativo "Aggiorna Servizi": attività di docenza (cod. attività 1412 - CIPA Formazione e Servizi Soc. Coop. - Via Archimede Pasquinelli, 5 - 60035 - Jesi (AN) - maggio/luglio 2014.

 

SEMINARI, CONFERENZE & OPERA DIVULGATIVA: svolgo seminari teorico-pratici e conferenze sia in ambito clinico che aziendale. Collaboro, in qualità di volontaria dell’Associazione Nardone-Watzlawick (www.nardone-watzlawick-onlus.org), allo sviluppo dei progetti di sensibilizzazione dell’opinione pubblica sullo stato di sofferenza dei soggetti svantaggiati, sulle difficoltà educative, di adattamento e di integrazione, sulle possibilità di intervento e sull’utilizzo di tecniche non farmacologiche per ridurre o eliminare i disagi.

 

AGGIORNAMENTO PERSONALE: lavorando fianco a fianco del Prof. Giorgio Nardone, partecipo a tutte le attività del Centro, sia in qualità di allieva che di collaboratrice/ricercatrice, in ambito clinico e organizzativo/aziendale; questo mi consente di essere costantemente aggiornata in merito agli avanzamenti del modello dal punto di vista sia teorico che applicativo in entrambi i settori.

 

PUBBLICAZIONI:

- Nardone G., Balbi E., Valteroni E., (2013), Efficacia ed efficienza della terapia breve strategica nel disturbo ossessivo -compulsivo, in Ossessioni compulsioni manie. Capirle e sconfiggerle in tempi brevi, Nardone G., Portelli C., Ponte alle Grazie, Milano.

- Collaborazione alla stesura delle voci redazionali di: Nardone, G., Salvini, A., (2013), Dizionario Internazionale di Psicoterapia, Garzanti, Gruppo editoriale Mauri Spagnol, Milano.

- Balbi, E., Chiodini, M., Fantappiè, C., Floris, S., Nardone, G., Valteroni, E., (2012), Fare un passo indietro per farne due avanti (14-19 anni), in Aiutare i genitori ad aiutare i figli. Problemi e soluzioni per il ciclo di vita, Ponte Alle Grazie, Milano.

- Nardone, G., Balbi, E., Valteroni, E., (2012), Seconda adolescenza e giovani adulti (19-35 anni), in Aiutare i genitori ad aiutare i figli. Problemi e soluzioni per il ciclo di vita, Ponte Alle Grazie, Milan

- Nardone, G., Salvini, A., Balbi E., (2011), Il colloquio orientato al cambiamento: il dialogo strategico, in Psicologia clinica dell’interazione e psicoterapia, Salvini, A., Dondoni, M., Giunti Editore, Firenze.

- Balbi E., Boggiani E., Dolci M., Rinaldi G. (2009) Adolescenti violenti contro gli altri, contro se stessi, Ponte alle Grazie. (Tradotto in Spagnolo)

- Balbi E., Artini A., (2009), Curare la scuola. Il problem solving strategico per i dirigenti scolastici, Ponte alle Grazie, Milano. (Tradotto in Spagnolo)

- Nardone G., con Balbi E., (2008), Solcare il mare all'insaputa del cielo. Lezioni sul cambiamento terapeutico e le logiche non ordinarie, Ponte alle Grazie, Milano. (Tradotto in Francese e in Spagnolo)

                                

 

 

 

 

 

 

CURRICULUM VITAE ESTESO

 

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO DI NOTORIETA’

 

(art. 47, D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445)

 

La sottoscritta Elisa Balbi, nata a Pesaro il 17-06-1975 e residente a Montecchio, Via Firenze, n. 31/a, 61022, Cod. Fiscale BLBLSE75H57G479M, consapevole di quanto previsto dagli articoli 75 e 76 del D.P.R. n. 445/2000 in merito alla decadenza dai benefici concessi sulla base di dichiarazioni non veritiere, nonché alla responsabilità penale conseguente al rilascio di dichiarazioni mendaci e alla formazione e uso di atti falsi, sotto la propria responsabilità

 

DICHIARA

 

Informazioni personali

 

Nome e Cognome

­­­­­­­­­­­

Elisa Balbi

Indirizzo

 

Via Firenze, 31/a – 61022 – Montecchio - PU

Telefono

 

3490539974

Fax

 

___________________________

E-mail

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Nazionalità

 

italiana

 

data e luogo di nascita

 

Pesaro, 17-06-1975

 

Istruzione e formazione

 

 

 

• Date (da – a)

 

Dal 1992 – 1995

• Nome e tipo di istituto di istruzione o formazione

 

Liceo Scientifico G. Marconi Di Pesaro

• Principali materie / abilità professionali oggetto dello studio

 

Cultura generale prevalentemente orientata all’ambito   scientifico e filosofico

• Qualifica conseguita

 

Maturità Scientifica

• Date (da – a)

 

Dal 1996 – al 2001

• Nome e tipo di istituto di istruzione o formazione

 

Università degli Studi di Bologna – sede distaccata di   Cesena

• Principali materie / abilità professionali oggetto dello studio

 

Conduzione di colloqui clinici e di gruppo orientati al   miglioramento dell’equilibrio individuale e interindividuale

Psicologia sociale e delle organizzazioni

Teorie e tecniche dei test (TAT-CAT-Rorschach-disegno…)

Consulenza psicologica

Orientamento scolastico e professionale

• Qualifica conseguita

 

Laurea in Psicologia Clinica e di Comunità (110/110 con   Lode)

• Date

 

27-28 settembre 1997

• Nome e tipo di istituto di istruzione o formazione

 

Università degli Studi di Bologna – Facoltà di   Psicologia – Dipartimento di Psicologia

• Principali materie / abilità professionali oggetto dello studio

 

Partecipazione al Convegno Internazionale: Il guscio   autistico. Il lavoro di Frances Tustin.

• Date

 

15 maggio 1998

• Nome e tipo di istituto di istruzione o formazione

 

Università degli Studi di Bologna- Facoltà di   Psicologia U.O.Pediatria – Patologia Neonatale – Ospedale M.Bufalini - Cesena

• Principali materie / abilità professionali oggetto dello studio

 

Partecipazione al Convegno: La nascita prematura: il   neonato, i genitori, l’ospedale.

• Date

 

08/09 novembre 2002

• Nome e tipo di istituto di istruzione o formazione

 

Id: Identità e adolescenza – presso Palazzo Montani   Antaldi- Pesaro

• Principali materie / abilità professionali oggetto dello studio

 

Partecipazione al Convegno: Adolescenti e mezzi di   comunicazione – Relatori: Maurizio Andolfi; J.Bernard Chapelier; Antonio de   Lillo; Tito Perlini.

• Date

 

08-10 febbraio 2003

• Nome e tipo di istituto di istruzione o formazione

 

Centro di Formazione Permanente – Progetto Autismo Età   Evolutiva – Regione Marche - Fano

• Principali materie / abilità professionali oggetto dello studio

 

Partecipazione a 1^-2^ giornata del Seminario   illustrativo sul Metodo di intervento Lovaas (14 ore)

• Date

 

06-07-08-09 novembre 2003

• Nome e tipo di istituto di istruzione o formazione

 

Centro di Terapia Strategica (CTS) – Mental Research   Institute (MRI)

• Principali materie / abilità professionali oggetto dello studio

 

Partecipazione alla 1st European   Conference: European Ways of Brief Strategic and Systemic Therapy – looking   back in the past to see the future

• Date (da – a)

 

Dal 07-02-2004

• Nome e tipo di istituto di istruzione

 

Ordine degli Psicologi delle Marche

• Qualifica conseguita

 

Iscrizione all’Albo degli Psicologi della Regione   Marche, Sezione A, N°1072

• Date

 

21 marzo 2004

• Nome e tipo di istituto di istruzione o formazione

 

Centro di Terapia Strategica (CTS) – Mental Research   Institute (MRI)

• Principali materie / abilità professionali oggetto dello studio

 

Partecipazione al Seminario di formazione clinica:   Rituali e contro rituali - Milano

• Date

 

02-03 ottobre 2004

• Nome e tipo di istituto di istruzione o formazione

 

Centro di Terapia Strategica (CTS) – Mental Research   Institute (MRI)

• Principali materie / abilità professionali oggetto dello studio

 

Partecipazione al Seminario di formazione clinica: The   Very Best of Brief Therapy – la tradizione Americana e quella europea si   incontrano - Firenze

• Date

 

22-23 ottobre 2004

• Nome e tipo di istituto di istruzione o formazione

 

Centro di Terapia Strategica (CTS) – Mental Research   Institute (MRI)

• Principali materie / abilità professionali oggetto dello studio

 

Partecipazione al Seminario di formazione clinica:   Terapia Breve – Linguaggio-Relazione-Tecnica - Milano

• Date

 

13/21-01-2004

• Nome e tipo di istituto di istruzione

 

Formazione per l’organizzazione della sicurezza - Geco

• Principali materie / abilità professionali oggetto dello studio

 

1^ giornata: Obblighi dei datori di lavoro e dei   lavoratori; Servizio di prevenzione e protezione; Uso delle attrezzature di   lavoro; La movimentazione manuale dei carichi; Mezzi di protezione   individuale e collettiva e segnaletica di sicurezza; Sistemi di prevenzione   dei rischi rumore; Sorveglianza sanitaria; Pronto soccorso – 2^ giornata:   Valutazione dei rischi; Misure antincendio; Gestione dell’emergenza;   Sicurezza degli impianti

• Qualifica conseguita

 

Attestato di frequenza al corso di Prevenzione e   sicurezza dei lavoratori nei luoghi di lavoro

                               • Date (da – a)

 

Gennaio – luglio 2004

• Nome e tipo di istituto di istruzione o formazione

 

Regione Marche – Servizio Formazione Professionale e   Problemi del Lavoro della Giunta Regionale

• Principali materie / abilità professionali oggetto dello studio

 

Orientamento professionale (20 ore) – Le abilità   personali dell’operatore preposto all’integrazione della persona affetta da   autismo (40 ore) – La persona con disturbo autistico (80 ore) – La famiglia   della persona con disturbo autistico (40 ore) – Programmi di intervento (160   ore) – Stage (90 ore) – Esame (20 ore) (450 ore di cui 258 teoriche, 82   pratiche, 90 di stage, 20 esame)

• Qualifica conseguita

 

Esperto problematiche socio educative (Codice   regionale: TE 10.12.1

                                               •   Date

 

11/02-14/02-26/06-29/06-30/09/2004

• Nome e tipo di istituto di istruzione o formazione

 

Norvegian Research Institute for   Children with Developmental Disabilities, Svein Eikeseth PH.D

• Principali materie / abilità professionali oggetto dello studio

 

Metodo cognitivo – comportamentale (LOVAAS)

Supervisione diretta al lavoro svolto:

Consultants: Heidi Skorge Olaff –   Bente Sigstad – Silje Haugland

                               • Date (da – a)

 

Dal 2004 – al 2005

• Nome e tipo di istituto di istruzione o formazione

 

Associazione Pianeta Autismo – presso U.O. di N.P.I. di   Fano (Consultant Roberta Castagnoli)

• Principali materie / abilità professionali oggetto dello studio

 

Metodo cognitivo – comportamentale (LOVAAS)

Supervisione diretta al lavoro svolto

• Date

 

06-07-08-09 novembre 2006

• Nome e tipo di istituto di istruzione o formazione

 

Centro di Terapia Strategica (CTS) – Mental Research   Institute (MRI)

• Principali materie / abilità professionali oggetto dello studio

 

Partecipazione alla 2st European   Conference: European Ways of Brief Strategic and Systemic Therapy - Arezzo

                               • Date (da – a)

 

Dal 2004 al 2008

• Nome e tipo di istituto di istruzione o formazione

 

Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Breve   Strategica – Arezzo - Divisione CTS

• Principali materie / abilità professionali oggetto dello studio

 

- Protocolli di intervento per specifici disturbi   (DAP-DOC-DPTS-Depressione-Paranoia-Disturbi alimentari-Disturbi   ossessivi-Fobie…)

- Esperienza pratica di conduzione della psicoterapia   sia in co-conduzione che individualmente condotta

- Tirocinio formativo di due anni presso struttura   ospedaliera focalizzata sulla terapia (metodo Lovaas) dell’autismo infantile

- Tirocinio formativo di due anni in psicoterapia breve   strategica

• Qualifica conseguita

 

Specialista in Psicoterapia Breve Strategica

• Date

 

10-11-12-13-14 novembre 2010

• Nome e tipo di istituto di istruzione o formazione

 

Centro di Terapia Strategica (CTS) – Mental Research   Institute (MRI)

• Principali materie / abilità professionali oggetto dello studio

 

1° Convegno mondiale: di Terapia Breve Strategica e   Sistemica – Dall’Arte alla Tecnologia del Cambiamento - Chianciano Terme – SI: partecipante e   relatore

• Date (da – a)

 

Dal 2012 al 2013

• Nome e tipo di istituto di istruzione o formazione

 

Scuola di Specializzazione Problem Solving,   comunicazione e coaching Strategico – Arezzo – Divisione STC

• Principali materie / abilità professionali oggetto dello studio

 

Problem Solving Strategico

Comunicazione Strategica

Coaching Strategico indivisuale e di gruppo

Self Coaching Strategico

• Qualifica conseguita

 

Specialista in Problem Solving, Comunicazione e   Coaching Strategico

• Date

 

15-16-17-18-19 ottobre 2014

• Nome e tipo di istituto di istruzione o formazione

 

Brief Strategic & Systemic   Therapy – World Network

• Principali materie / abilità professionali oggetto dello studio

 

2° Convegno mondiale: La Magia delle parole e dei   gesti: Villa Vittoria – Palazzo dei Congressi Firenze: partecipante e   relatrice.

 

COLLABORAZIONI:

 

n.

Anno

di riferimento

dal

Al

Ore

totali

TIPO DI PRESTAZIONE

Presso

1

2008

01-01

31-12

forfait

Collaborazione

Centro di   Terapia Strategica

2

2009

01-01

31-12

forfait

Collaborazione

Centro di   Terapia Strategica

3

2010

01-01

31-12

forfait

Collaborazione

Centro di   Terapia Strategica

4

2010

13-11

13-11

15’

Relatore

1° Convegno mondiale: di Terapia Breve Strategica e   Sistemica – Dall’Arte alla Tecnologia del Cambiamento - Chianciano Terme – SI – La terapia Breve   Strategica nel Protocollo di Trattamento per dismorfofobia e Anoressia   nervosa

5

2011

01-01

30-06

forfait

Collaborazione

Centro di   Terapia Strategica

6

2012

01-01

30-06

forfait

Collaborazione

Centro di   Terapia Strategica

7

2012

01-01

31-12

8

Docenza

Strategic   Therapy Center

8

2012

01-01

30-06

forfait

Docenza

Strategic Therapy Center

9

2013

01-01

30-06

forfait

Collaborazione

Centro di   Terapia Strategica

10

2013

01-01

31-12

16

Docenza

Strategic   Therapy Center

11

2013

01-01

30-06

forfait

Docenza

Strategic   Therapy Center

12

2013

13-05

13-05

8

Formazione

Seminario di   Formazione per Dirigenti Scolastici: Stress e Funzione del Dirigente, Palermo, ITC   Mottura

13

2013

14-05

14-05

8

Formazione

Seminario di   Formazione per Dirigenti Scolastici: Stress e Funzione del Dirigente, Palermo, D.D.   Pallavicino

14

2014

01-01

30-06

forfait

Collaborazione

Centro di   Terapia Strategica

15

2014

01-01

31-12

24

Docenza

Strategic   Therapy Center

16

2014

01-01

30-06

forfait

Docenza

Strategic   Therapy Center

17

2014

17-10

17-10

15’

Relatore

2° Convegno mondiale: La Magia delle parole e dei   gesti: Villa Vittoria – Palazzo dei Congressi Firenze – Le differenti   modalità comunicative per il trattamento di Anoressia e Bulimia   nervosa/Vomiting

18

2014

19-10

19-10

30’

Relatore

2° Convegno mondiale: La Magia delle parole e dei   gesti: Villa Vittoria – Palazzo dei Congressi Firenze – Guidare ex Direttori   Generali ad un nuovo progetto di vita professionale: il self management   strategico per la peak performance.

19

2015

01-01

A oggi

forfait

Collaborazione

Centro di Terapia Strategica

20

2015

01-01

A oggi

forfait

Docenza

Strategic Therapy Center

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ESPERIENZA PROFESSIONALE

 

n.

anno

di riferimento

dal

al

qualifica

presso

1

2002

01-09

A oggi

Consulenza psicologica

     Collaborazioni vari enti - aziende

2

2004

06-04

31-12

Psicologa

Centro   Autismo Neuropsichiatria Infantile – Zona Territoriale 3 - Fano

3

2005

01-01

13-09

Psicologa

Centro   Autismo Neuropsichiatria Infantile – Zona Territoriale 3 - Fano

4

2008

01-04

A oggi

Psicoterapeuta

Studio proprio

5

2008-2009

   

Assistente al docente

progetto di sviluppo di competenze per   Dirigenti Scolasticidella   Provincia di Arezzo (“FOR-ME” Come Cavalcare la Propria Tigre:   Tecniche evolute di Comunicazione e Problem solving), realizzato dal Centro   di Terapia Strategica – divisione di comunicazione e problem solving   strategico -, con il Patrocinio del Ministero della Pubblica Istruzione –   Ufficio Scolastico Provinciale di Arezzo.

6

2013

Nov

Dic

Coach/consulente

SELF –MANAGEMENT PROGRAMME:Attività   di Coaching individuale in ambito di Fondirigenti Avviso 1/2013 – Area 3 –   Piano Formativo Territoriale –Confindustria Marche

7

2014

Maggio

Giugno

Docente

piano formativo "Aggiorna   Servizi": attività di docenza   (cod. attività 1412 -CIPA Formazione e Servizi Soc. Coop.- Via Archimede Pasquinelli, 5 - 60035   - Jesi (AN)

8

2015

Gennaio

Marzo

Docente/Coach

corso   “COMUNICAZIONE D'IMPRESA Il Coaching strategico: i limiti che tornano ad   essere risorse”( cod. attività 188365 – Soc.   Coop. Soc. Centro Papa Giovanni XXIII ONLUS -

Via M. T. Di Calcutta, 1 – 60131,   Ancona)

 

CONOSCENZA SEGUENTI LINGUE:

 

- Italiano

 

- Inglese

 

- Spagnolo.

 

La sottoscritta dichiara inoltre di aver collaborato, in qualità di autrice e/o co-autrice, alle seguenti pubblicazioni:

 

Nardone G., Balbi E., Valteroni E., (2013), Efficacia ed efficienza della terapia breve strategica nel disturbo ossessivo-compulsivo, in Ossessioni compulsioni manie. Capirle e sconfiggerle in tempi brevi, Nardone G., Portelli C., Ponte alle Grazie, Milano.

 

Collaborazione alla stesura delle voci redazionali di: Nardone, G., Salvini, A., (2013), Dizionario Internazionale di Psicoterapia, Garzanti, Gruppo editoriale Mauri Spagnol, Milano.

 

Balbi, E., Chiodini, M., Fantappiè, C., Floris, S., Nardone, G., Valteroni, E., (2012), Fare un passo indietro per farne due avanti (14-19 anni), in Aiutare i genitori ad aiutare i figli. Problemi e soluzioni per il ciclo di vita, Ponte Alle Grazie, Milano.

 

Nardone, G., Balbi, E., Valteroni, E., (2012), Seconda adolescenza e giovani adulti (19-35 anni), in Aiutare i genitori ad aiutare i figli. Problemi e soluzioni per il ciclo di vita, Ponte Alle Grazie, Milano.

 

Nardone, G., Salvini, A., Balbi E., (2011), Il colloquio orientato al cambiamento: il dialogo srategico, in Psicologia clinica dell’interazione e psicoterapia, Salvini, A., Dondoni, M., Giunti Editore, Firenze.

 

Balbi E., Boggiani E., Dolci M., Rinaldi G. (2009) Adolescenti violenti contro gli altri, contro se stessi, Ponte alle Grazie. (Tradotto in Spagnolo).

 

Balbi E., Artini A., (2009), Curare la scuola. Il problem solving strategico per i dirigenti scolastici, Ponte alle Grazie, Milano. (Tradotto in Spagnolo).

 

Nardone G., con Balbi E., (2008), Solcare il mare all'insaputa del cielo. Lezioni sul cambiamento terapeutico e le logiche non ordinarie, Ponte alle Grazie, Milano. (Tradotto in Francese e in Spagnolo).

 

Luogo e data

Pesaro, 25-03-2015                    

 

Il potere performante di un desiderio

di Elisa Balbi

 

   ‘Finalmente il gran giorno è arrivato –mi sono detta quando i miei occhi si sono aperti alle prime luci dell’alba- e non posso arrivare tardi’. Proposito che non potevo tradire proprio in quell’occasione; un giorno a lungo atteso ma sul quale ho cercato di non farmi troppe aspettative, perché si sa che esse poi sono destinate ad essere sistematicamente deluse.

    Mi sono chiesta anche come mai tanta emozione, dato che ho la fortuna e il piacere di lavorare accanto al maestro  per eccellenza dell’innovazione; colui che mi ha instillato nella mente il tarlo della curiosità intellettuale e della spinta a una costante ricerca pragmatica di possibili ulteriori evoluzioni delle scoperte di volta in volta esperite. In effetti, quello che per me era maggiormente fonte di ispirazione, quel giorno, era il fatto che tante ‘teste’ con linee pensiero, personalità ed esperienze differenti si incontrassero in un solo posto, che tra l’altro considero la mia seconda casa, a confrontarsi su un unico argomento. Questo non nell’intento di esibirsi o di rendere ragione del proprio operato, ammesso e non concesso che ce ne fosse bisogno visto il calibro dei personaggi in questione, ma di fornire ognuno il proprio contributo all’elaborazione di qualcosa di nuovo; di un modello.

    Che cosa è un modello? Un modello in definitiva è molto più della somma delle singole parti e implica che ognuna di esse e nessuna esclusa si emancipi da se stessa per, integrandosi in un’interazione reciproca con le altre parti, originare un tipo di intervento che possa definirsi non solo efficace ed efficiente, ma generalizzabile e predittivo. Utopia? Pensavo, da scettica o disillusa, fosse utopico già unire tutte queste persone in un unico posto e ciò è avvenuto, quindi, potrei, credo a ragione, ritenere che un’utopia sia tale fino a che qualcuno non dimostri che non lo è, realizzandola nel concreto.

    Arrivo alle 10,00 in punto. Non ero formalmente in ritardo, ma per me lo ero e anche spaventosamente perché, come accade per qualunque impresa che coinvolga più persone, i giochi non iniziano quando viene sparato il colpo che indica lo start and go, ma quando, mano a mano, esse arrivano sul posto; lì cominciano le prime più o meno caute interazioni, lì cogli una serie di elementi, osservando, che non si notano nel corso dei lavori. Questa parte non la volevo perdere; questa parte non me la dovevo perdere.

Quando giungo sul posto, trafelata neanche troppo dopo una sorta di mini marcia su un tacco dodici per recuperare qualche millesimo di secondo, piacevolmente scopro che qualcuno è arrivato, ma altri devono arrivare, la maggioranza deve ancora prendere posto, qualcuno chiacchiera come se si conoscesse già e forse effettivamente si conosce. Altri, come me, se ne stanno per conto proprio e ogni tanto fanno un cenno del capo, o a qualcuno o a nessuno, come per agganciare uno sguardo, o per catturare un sorriso. A quel punto posso respirare. Mi accomodo, mi posiziono in un angolo da dove si possa osservare ogni minimo dettaglio di quella meraviglia e comincio a guardarmi intorno. Finalmente.

    Da quel momento in poi, non so descrivere con precisione le sensazioni che mi hanno attraversata a ogni singolo intervento, perché, a posteriori e senza dubitare di una memoria che per quanto in genere menzognera non credo mi stia giocando proprio ora un brutto scherzo, posso ritenere che non ci siano state singole sensazioni. Si è trattato piuttosto di un primo minimale brivido che poi, nel corso delle due giornate, si è evoluto e trasformato: mano a mano le singole e distinte menti andavano oltre, fondendosi in un’energia -nel senso di tensione mentale ed emotiva- unica e nuova e che, quando sembrava aver raggiunto l’apice, proprio a quel punto aumentava esponenzialmente. Che strana sensazione … anche ora, mentre la scrivo, ogni tanto chiudo gli occhi per tornare là dove tutto si è svolto. E mi emoziono. Hai presente l’oceano? Sono le minuscole gocce d’acqua che si fondono l’una con l’altra a formare l’oceano che non si risolve in un insieme di gocce, così come le singole gocce non sono più gocce dentro l’oceano, non potendo in questo modo rendere ragione della sua vastità pur essendone parte. Bene…io mi sentivo quella goccia, ma al tempo stesso non più goccia; e da goccia non più goccia mi sentivo mano a mano sempre più parte dell’oceano, ma anche distinta da esso, e mentre mi lasciavo attraversare da queste sensazioni la mia mente, lasciata a se stessa, cominciava a lavorare, indisturbata, sui contenuti… un po’ come mi succede quando vado a correre … che strana sensazione …

    Avrei voluto dire un sacco di cose in questi due giorni; avrei voluto parlare di come lavoriamo noi dal punto di vista tecnico, di come usiamo la comunicazione per creare quel tipo di relazione che contribuisce a rendere il cambiamento non auspicabile, ma inevitabile. Avrei voluto condividere il modo in cui agiamo su quelle sensazioni che, dall’essere la nostra più grande risorsa, se non gestite possono trasformarsi nel nostro più limitante limite, ritorcendosi contro di noi come un boomerang. Avrei voluto, e magari avrò un’altra occasione per farlo. Avrei voluto, ma sono contenta di non averlo fatto; in parte perché sarebbe stato fuori luogo e fuori tempo, essendo io una minuscola goccia della più piccola goccia d’acqua possibile. Ma soprattutto, se lo avessi fatto, mi sarei persa la possibilità di realizzare quello che per me era il primo e più grande desiderio: odorare quella tensione, toccare quell’energia, assaporare il gusto di nuove intuizioni, osservare qualcosa di nuovo nel proprio nascere; come quando dal caos prende forma la materia.

   Non mi resta ora dunque che concludere quelli che spero non paiano soltanto i vaneggiamenti di un folle alzando le mani di fronte a tutti coloro che hanno reso possibile tutto questo, e che mi hanno consentito di sperimentare sulla pelle l’incommensurabile potere performante di un desiderio.

 

VUOI LEGGERE TUTTI GLI ARTICOLI? CLICCA QUI

DOTT.SSA ELISA BALBI

- Psicologa - Psicoterapeuta - Psicoterapia breve strategica - Consulente Clinico e Aziendale - Coach

Via San Francesco 52 , PESARO - TERZO PIANO

tel: 349/0539974

mail : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

 

La dott.ssa:

- non risponde a Numero privato;

- non svolge terapia con coloro che non vogliano specificare per qualunque motivo le proprie generalità;

- non svolge psicoterapia via telefono, mail, skype o attraverso qualunque strumento che non consenta l'interazione di persona.