Le più frequenti difficoltà individuabili nelle fasi di età infantile e adolescenziale attraverso la costante ricerca –intervento sono: comportamento oppositivo -provocatorio; psicoastenia; fobia scolare o generalizzata; disturbo ossessivo -compulsivo; disturbo alimentare; paranoie o manie di persecuzione.

Leggi tutto...

Si tratta di una serie di difficoltà che possono emergere nelle relazioni con se stesso, con gli altri e con il mondo che si irrigidiscono divenendo dei veri e propri disturbi delle relazioni.

Leggi tutto...

 Alla base delle differenti tipologie di disturbo sessuale si possono riscontrare, da un punto di vista di formazione e mantenimento del problema, le seguenti tentate soluzioni:

Leggi tutto...

DISTURBO OSSESSIVO: si manifesta con pensieri intrusivi che possono consistere in parole, frasi o immagini.

Leggi tutto...

   Attacchi di panico - Fobia specifica - Distrubo d'ansia generalizzata - Disturbo post traumatico da stress - Fobia sociale: la paura è una delle sensazioni più ataviche e attivanti; necessaria risorsa per la stessa sopravvivenza, può divenire il limite più grande nel momento in cui da amica da coltivare si trasformi in un nemico da combattere.

Leggi tutto...

ANORESSIA - BULIMIA - VOMITING - BINGE EATING rappresentano quattro tipologie differenti di disturbo alimentare sia nella manifestazione che nelle modalità di funzionamento e di mantenimento, richiedendo conseguentemente strategie di soluzione molto diverse.

Leggi tutto...

    La nosografia classica inserisce la depressione tra i disturbi dell’umore. Il modello strategico, basandosi su una ricerca –intervento costantemente in evoluzione, definisce depresso chi fa la VITTIMA, RINUNCIA, DELEGA o PRETENDE.

Leggi tutto...